Mary Younakof

“Green: Green was really interesting because people didn’t know what to say, because 50% of the greens were really neutral greens, so I was very incognito. Then there were really bizarre color Shrek greens where people would look at me in surprise and say, “You are very green!”

“Verde: è stato davvero interessante, perché la gente non sapeva cosa dire, perché il 50% dei verdi erano verdi veramente neutri, passavo in incognita. Poi ci sono stati dei verdi davvero bizzarri, dei verdi Shrek in cui la gente mi guardava sorpresa e mi diceva: “Lei è molto verde!”

Questa risposta mi ha letteralmente colpita perchè io non sarei riuscita a vestirmi di verde Shrek come ha fatto Lei! Cambiare colore di abito ogni giorno per quasi un anno, per l’esattezza 343 giorni! Ogni colore è un’ emozione e l’emozione non si può imporre! Ma Lei lo ha fatto! E per 343 giorni si è imposta un colore, un’emozione, un mood sviscerando Los Angeles e le sue pareti, i suoi edifici a vetri e le sue ringhiere.

Mary Younakof è una visual artist di Los Angeles ed uno dei suoi progetti che ammiro moltissimo per l’idea, la costanza e per il coinvolgimento del pubblico si chiama “343 Abiti“.

343 Dresses, ovvero 343 Abiti è il progetto di convergenza cromatica in un pezzo d’arte interattiva che utilizza il colore per esplorare e coinvolgere una metropoli come Los Angeles.

1 of 343 dresses: Mary Younakof in Los Angeles

1 of 343 dresses: Mary Younakof in Los Angeles

Al centro di questo progetto c’è un design di un abito che l’artista ha creato e trasformato in 343 abiti distinti, ciascuno con un colore diverso. Il progetto è basato sul numero sette: l’abito è composto da sette pezzi di sé e la tavolozza dei colori si basa su sette colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto (ROYGBIV).

I sette colori si estenderanno in modo esponenziale in 49 tonalità pari al totale di 343 abiti. Mentre il corpo centrale del lavoro in questo progetto sono i vestiti, i vestiti servono solo per attivare un progetto artistico più ampio che include video, fotografia, performance, scultura, installazione e arte interattiva.

L’aspetto performante di questo progetto sarà un processo continuo, in cui Mary Younakof indossa un abito diverso ogni giorno nel corso di 343 giorni. Ogni settimana l’artista farà una performance in luoghi selezionati in tutta la città che corrisponde al colore del vestito che indossa quel giorno.

Questi eventi sono stati registrati e pubblicati su Internet per la visualizzazione al pubbico. Il progetto si è avvalso anche di social network per invitare il pubblico a seguire virtualmente, visualizzare e interagire con il progetto e il suo percorso. Il progetto è stato sviluppato su tutta Los Angeles dal 23 Gennaio al 31 Dicembre 2011.

E’ curioso come in questa intervista, l’artista parli di sè e del suo progetto!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: